fbpx
Home Campania “Uniti per il Sarno, se non ora quando?”

“Uniti per il Sarno, se non ora quando?”

by Anita Ferraioli
uniti per il Sarno

Sabato 23 maggio, alle 19.30 in piazza Diaz a Nocera Inferiore, si è tenuto il flashmob lanciato da Aquamunda “Uniti per il Sarno”. Un gruppo di cittadini che ha deciso di fare un primo piccolo passo contro l’inquinamento del fiume Sarno.
La manifestazione, svoltasi nel rispetto delle regole sul distanziamento sociale, è stata celere ma esaustiva nella comunicazione. Ha visto schierati davanti al Municipio una rappresentanza dei cittadini con fogli e cartelloni bianchi su cui sono state scritte frasi di protesta contro l’inquinamento del Sarno e contro la reticenza.

Poche parole, un solo slogan e simboli a dire tutto. 10 minuti in silenzio perché le autorità diano risposte concrete a chi le attende. La maglietta bianca per rivendicare trasparenza, trasparenza dalle istituzioni e dell’acqua del fiume. Una sveglia a segnare la fine dei 10 minuti di silenzio a dimostrare che la cittadinanza ha aperto gli occhi e ha iniziato a reagire e il coro “Uniti per il Sarno, se non ora quando?” levatosi per tre volte passati i 10 minuti.
I partecipanti erano posizionati e distanziati gli uni dagli altri in ordine. Il numero era esiguo rispetto alle adesioni ricevute, per scelta e invito degli stessi organizzatori i quali, per evitare assembramenti, hanno chiesto agli aderenti di partecipare in altre modalità: dai propri balconi e diffondendo poi sulla pagina Facebook di Aquamunda.
Non è stata altro che una prima reazione, ne seguiranno altre. Il flashmob ha avuto luogo anche a Castellamare di Stabia. Un piccolo passo è un inizio che può portare qualche risultato.

0 comment