fbpx
Home In Italia e nel mondo Made in Italy in vetrina al Winter Fancy Food di Las Vegas

Made in Italy in vetrina al Winter Fancy Food di Las Vegas

by Federica Inverso

 

Eccellenze italiane in mostra anche oltre oceano. Il Winter Fancy Food Show è tornato in una location d’eccezione. Dopo un anno di stop dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19, la fiera dedicata alle specialità alimentari, bevande e foodstuff, allestita come sempre da Specialty Food Association, ha fatto tappa per la prima volta a Las Vegas, in Nevada. Missione business: ampliare il portafoglio di conoscenze, consolidare le relazioni già esistenti e creare nuovi network tra buyer, importatori ed operatori. Questi gli obiettivi alla base della trasferta americana per le tante realtà imprenditoriali italiane e non solo.

 

 

 

Ed il “made in Italy” la fa da protagonista al Convention Center. Nel corso della tre giorni, l’Italian Pavilion, ancora una volta il più ampio spazio espositivo dell’area internazionale, con 85 imprese e 800 mq, è stato preso d’assalto ed i prodotti enogastronomici del tricolore hanno incantato i presenti cavalcando il motto del “The Extraordinary Italian Taste”. In base ai dati elaborati dall’Agenzia Ice di New York e secondo i dati dell’US Department of Commerce relativi al periodo gennaio – ottobre 2021, l’interscambio tra Usa-Italia si conferma un mercato in forte aumento, +21,7%, e per quanto riguarda le importazioni americane dall’Italia del settore agroalimentare e bevande a ottobre 2021 ha registrato un aumento del +21,4%.

Una tradizione che si rinnova e che fonde imprenditorialità a degustazioni, dimostrazioni e promozione con la corazzata tricolore che porta a casa un ottimo risultato. Soddisfatto Donato Cinelli, presidente di Universal Marketing, agente esclusivo per l’Italia della Specialty Food Association che ha parlato di “una ripartenza con una versione invernale del Fancy Food ancora più forte, dimostrazione di quanto sia importante e strategico questo appuntamento fieristico”. Sulla stessa lunghezza d’onda Tommaso Ferazzoli, direttore commerciale Universal Marketing. “Le aziende italiane hanno risposto alla grande, abbiamo avuto numeri sia a livello di espositori che visitatori – ha spiegato – Stiamo programmando un Summer Fancy Food in netta ripresa con almeno 300 aziende nel padiglione ufficiale”.

 

 

Il prodotto Made in Italy si conferma interessante e di high level. Tra i booth presenti alla fiera, anche quello di un’eccellenza italiana tutta campana, il Pastificio Di Martino. A fare gli onori di casa, in prima linea, proprio “Sua Pastità” Giuseppe Di Martino che ha rimarcato l’importanza di fiere del genere: “Che offrono alle aziende italiane la possibilità di mostrare il vero volto dei loro prodotti. Trasferire la qualità. Ed è un piacere infinito ritrovare una fiera bella e frizzante per guardare con maggiore fiducia verso il futuro”.

 

 

Agroalimentare, packaging e non solo. Diverse le aziende presenti anche nell’area del business services, tra banche, consulenti e case di spedizioni. Partners fondamentali per concludere la filiera dell’import ed export. Tra le realtà italiane presenti, anche la Contra, società di spedizioni, logistica e consulenze operativa dal 1988 che può vantare sedi in Sud Italia, UK e USA. “In questo periodo di pandemia la filiera della logistica ha avuto diverse difficoltà. La missione di noi spedizionieri è stata, senza dubbio, quella di stare accanto ai produttori per alleggerire quelle che potevano essere le criticità del momento”, ha spiegato Federica Cannavacciuolo, sales and customer svc della Contra. “La Contra ha deciso di essere presente al Fancy Food per mostrarsi e supportare i clienti, importatori e distributori, in questo momento in cui tutta la catena logistica è messa sotto forte pressione. Vogliamo offrire tutta la nostra assistenza per fare in modo che il 2022 sia l’anno della ripresa e stabilità”, le fa eco Francesco Cannavacciuolo, Usa logistics and sales manager.

Italia e non solo. Sono stati circa 850 gli stand allestiti con prodotti provenienti worldwide. Tra gli altri paesi presenti alla fiera: Brasile, Canada, Francia, Grecia, Indonesia, Giappone, Polonia, Singapore, Africa meridionale, Spagna e Turchia. Non è mancata una sezione dedicata ai prodotti a base vegetale.

Il cambio di location ha portato bene e nella tre giorni della kermesse si respirava ottimismo. La macchina corre ed ora si inizia già a lavorare per il Summer Fancy Food. “We look forward to even more opportunities to connect at the 2022 Summer Fancy Food Show in New York City, June 12-14”, il messaggio dall’organizzazione.

 

 

0 comment