fbpx
Home Arpac Spazio Ambiente Il report di Arpac: si torna a mare a Sorrento e Sant’Agnello.

Il report di Arpac: si torna a mare a Sorrento e Sant’Agnello.

by Redazione

 

Come noto, i prelievi effettuati dall’Arpac lo scorso 10 agosto – i cui esiti sono stati resi noti con grande tempestività già il successivo 12 agosto – hanno portato a divieti temporanei di balneazione in due tratti di mare della Penisola sorrentina: Marina Grande lato Est, a Sorrento, e Punta San Francesco, a Sant’Agnello. A causa delle abbondanti piogge, erano stati infatti superati i valori limite dei parametri batteriologici dell’Escherichia Coli e degli Enterococchi intestinali. In buona sostanza, l’acqua era contaminata da organismi di origine fecale.

Nel pomeriggio del successivo 17 agosto, il Comune di Sorrento ha comunicato all’Arpac l’avvenuto ripristino delle condizioni ottimali di funzionamento della rete fognaria, chiedendo nuovi controlli in mare. L’Arpac ha dunque eseguito i prelievi la mattina successiva, 18 agosto, e oggi – dopo solo due giorni – ne ha diffuso i risultati.

Ebbene, tutti i prelievi eseguiti a Sorrento (5, a Marina Grande lato Est) e a Sant’Agnello (8, a Punta San Francesco) hanno dato esito analitico di conformità con conseguente “revoca di divieto”.

Bene per il mare e i bagnanti. Bene anche per la tempestività dell’intervento dell’Arpac e per la collaborazione con i Comuni interessati.

Buone notizie anche da Arco Felice e Lucrino a Pozzuoli. Dopo le segnalazioni di schiume in mare, i prelievi emergenziali hanno confermato la balneabilità.

Meno bene altrove. Dall’odierno report “balneazione” dell’Arpac, emergono infatti svariate non conformità con divieto di balneazione:

  • Castellammare di Stabia – ex cartiera;
  • Pozzuoli – Lido di Licola, Collettore di Cuma;
  • Torre Annunziata – Lido Azzurro;
  • Torre del Greco – Calastro, Cimitero, Torre di Bassano, Litoranea sud.

Balneazione sconsigliata a Meta (Purgatorio) e Vico Equense.

0 comment

Cosa ne pensi