fbpx
Home Ambiente La rete MedECA contro l’inquinamento atmosferico delle navi

La rete MedECA contro l’inquinamento atmosferico delle navi

by Redazione

Si tratta di una rete di ONG, provenienti da Francia, Spagna, Italia, Grecia, Malta, Portogallo e Germania, che si batte per far dichiarare il Mar Mediterraneo un’Area a Controllo delle Emissioni (ossidi di zolfo e di azoto). Uno stand virtuale dal titolo: “La rete MedECA – Insieme contro l’inquinamento atmosferico delle navi”, alla GreenWeek Europea dall’1 al 4 giugno, informerà sui potenziali benefici di un’area di questo tipo. Le emissioni delle navi rappresentano infatti una minaccia significativa per la salute, l’ambiente e il clima. In particolare nel Mediterraneo, attorno al quale vivono circa 250 milioni di persone.

Cittadini per l’Aria, Ecologistas en Accíon, Hellenic Ornithological Society / BirdLife Greece, la tedesca NABU, hanno sottolineato come recenti valutazioni d’impatto – commissionate da Francia, Commissione europea e dal Centro regionale di risposta alle emergenze sull’inquinamento marino per il Mar Mediterraneo (REMPEC) – indicano che se la regione fosse designata SECA gli ossidi di zolfo sarebbero ridotti del 95% e le emissioni di PM2,5 dell’11%. Se poi il Mediterraneo fosse dichiarato un’Area NECA, le emissioni nocive di NOx diminuirebbero fino al 70%. Come già avvenuto per il Mar Baltico, il Mare del Nord e la Costa del Nord America.

Per registrarsi alla conferenza virtuale Greenweek ed avere accesso alla mostra virtuale: https://www.ubivent.com/register/11/eugreenweek2021.

0 comment