fbpx
Home Ambiente Nature Restoration Law

Nature Restoration Law

by Redazione
0 comment

Il 27 febbraio scorso il Parlamento Europeo ha approvato la Nature Restoration Law, con l’obiettivo di ripristinare almeno il 20% delle aree terrestri e marine entro il 2030 e di recuperare tutti gli ecosistemi degradati entro il 2050.

Al riguardo, il National Biodiversity Future Center (NBFC) si dichiara pronto a mettere a diposizione la propria squadra composta da quasi 2000 ricercatori e ricercatrici e propone “un approccio integrato al ripristino ambientale attraverso un catalogo di soluzioni ispirate alla natura, note come Nature Based Solutions, una dettagliata mappatura delle aree critiche e la selezione di quelle più idonee e l’implementazione di tecnologie innovative”.

Per il NBFC la nuova legge europea rappresenta un’opportunità per la creazione di green-blue jobs. Una nuova filiera economica green. Un’opportunità per le giovani generazioni. Un investimento significativo sul futuro per uno sviluppo più equo e più sostenibile.

Come in tutti i grandi cambiamenti si possono immaginare opportunità e rischi. La conoscenza che il National Biodiversity Future Center sta sviluppando può essere utile ad allargare le prime e contenere i secondi”.