fbpx
Home Napoli Cucina solidale per il Natale: sconcigli, baccalà e mela annurca

Cucina solidale per il Natale: sconcigli, baccalà e mela annurca

by Redazione
cucina solidale

“Un emporio solidale ci permetterà di tenere acceso un piccolo faro su chi oggi è più in difficoltà”. Lo ha detto don Domenico Lionetti, dell’arcidiocesi di Sorrento, a margine del webinar di 7 cuochi intitolato “Ristorazione, oltre il Covid con fiducia” che ha lanciato una gara di solidarietà con la Caritas Sorrento – Castellammare di Stabia.

Venerdì scorso i 7 chef hanno presentato tre piatti della tradizione natalizia:

pasta mista con cavolfiore, sconcigli e lattuga di mare;

baccalà alle tre consistenze (fritto, cotto a bassa temperatura in olio e mantecato);

dolce alla mela annurca e cannella.

Questi i nomi dei 7 cuochi campani che hanno lanciato la sfida della resilienza in cucina: Alfonso Caputo della Taverna del Capitano (Nerano, Massa Lubrense); Graziano Caccioppoli dell’hotel Capo la Gala (Vico Equense); Giuseppe Aversa de Il Buco di Sorrento; Domenico Iavarone del Josè Restaurant di Torre del Greco; Antonino Montefusco del Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento; Salvatore La Regione del Mammà di Capri; Stefano Mazzone del Grand Hotel Quisisana di Capri.

Tra una domanda e l’altra, poste anche dagli oltre 120 studenti del corso di laurea in management delle imprese turistiche dell’Università Parthenope di Napoli, gli chef hanno lavorato in cucina interrompendo il confronto telematico all’uscita di ogni piatto.

“E’ un’opera di bene che ci consente di lanciare un messaggio positivo”, ha aggiunto don Domenico.

0 comment