fbpx
Home Ambiente EcoFest Napoli 2022 e Festa della Musica, insieme

EcoFest Napoli 2022 e Festa della Musica, insieme

by Redazione

 

Si svolgerà a Castel Sant’Elmo e alla Certosa di San Martino, il 21 e 22 giugno, la prima edizione dell’ECOFEST NAPOLI 2022, nell’ambito della Festa della Musica che vede Napoli città capofila. Incontri, dibattiti, workshop, cinema e musica dal vivo. Tra i tanti concerti che si terranno in dieci piazze di Napoli ci sarà quello di Malika Ayane, accompagnata dall’Orchestra ritmica sinfonica del Conservatorio San Pietro a Majella.

Il tema è l’Eco Sostenibilità, con un focus particolare sul mondo dello spettacolo dal vivo. Il primo giorno è dedicato alla musica, ai concerti e al cinema. Il secondo agli incontri e agli approfondimenti tematici.

21 giugno:

  • orchestra giovanile formata dagli alunni del Liceo Melissa Bassi di Scampia, che accompagnerà con esecuzioni di musica da camera il percorso di visita della Certosa e Museo di San Martino;
  • presso la Sala Sirena del Castel dell’Ovo, il canto della “Sirena Digitale” aprirà il seminario dedicato al progetto multimediale per la valorizzazione e promozione del patrimonio culturale, artistico e musicale partenopeo, che consiste in un prototipo oleografico che canta classici della canzone napoletana in versione multilingue;
  • proiezione del lungometraggio d’animazione “Yaya e Lennie – The Walking Liberty” al Cinema America Hall.

22 giugno:

  • si parlerà di Eco Sostenibilità nel Refettorio della Certosa di San Martino a Napoli;
  • avvio della settima edizione del Digital Music Forum che approfondirà le tematiche “Green” e le “Best practice” applicate nella filiera della musica, seguendo il tema della Festa della Musica del 2022 dal titolo “Recovery Sound & Green Music Economy”, presentando tra l’altro il “Napoli World” e l’inizio di partnership per l’internazionalizzazione della musica napoletana.
  • workshow (workshop + esibizione live) del musicista Maurizio Capone del collettivo musical-ambientalista BungtBangt;
  • “Fruity Sounds”, installazione artistica interattiva del collettivo ACTA (“toccare la frutta diventa un’esperienza musicale”);
  • alla Certosa e Museo di San Martino, esposizione dei progetti candidati al contest “Logo Napoli Città della Musica”;
  • speech del musicista Marco Messina sul tema “Musica e cultura tra ecosostenibilità e greenwashing”;
  • Giordano Sangiorgi, responsabile del Meeting dell’Etichette Indipendenti, presenterà le linee d’azione per una maggiore tutela delle piccole realtà musicali;
  • presentazione del libro Napule’s Power di Renato Marengo;
  • il fondatore della fiera Discodays di Napoli, Nicola Iuppariello, e il discografico Peppe Ponti sul tema “Il Futuro del Vinile, del Cd e della Musicassetta”.

Quindi EcoFest Napoli 2022 e Festa della Musica insieme per un progetto sperimentale, come un cantiere permanente in una grande città d’arte come Napoli.

0 comment

Cosa ne pensi