fbpx
Home Campania Firmati gli accordi per i lavori sulla rete ospedaliera

Firmati gli accordi per i lavori sulla rete ospedaliera

by Redazione
ospedali

Il Commissario straordinario per l’emergenza COVID-19, Domenico Arcuri, ha recentemente sottoscritto una serie di accordi quadro per l’affidamento di lavori e servizi finalizzati all’attuazione dei piani di riorganizzazione della rete ospedaliera nazionale. L’obiettivo è quello di rendere disponibili ai Soggetti attuatori strumenti contrattuali idonei ad assicurare, alla bisogna, quanto necessario all’attuazione dei rispettivi Piani di Riorganizzazione.

Sono stati individuati 21 Lotti Geografici, ciascuno corrispondente ad una Regione o Provincia autonoma, a loro volta suddivisi in 4 Sub-lotti Prestazionali: 1 – progettazione esecutiva e lavori; 2 – progettazione, direzione lavori e coordinamento della Sicurezza; 3 – verifiche della progettazione; 4 – collaudo.

All’esito delle procedure di gara, con provvedimento del 28 ottobre, è stato aggiudicato il Sub-lotto Prestazionale 1 nell’ambito del Lotto Geografico di riferimento. Ad ogni appaltatore è stata quindi assegnata una “Area Territoriale di Competenza” e le Aziende del SSN fungeranno da stazioni appaltanti. Attenzione però. Gli appaltatori si impegnano ad eseguire le prestazioni che saranno loro richieste, nei limiti dell’importo massimo stimato e per un periodo di 48 mesi, ma non c’è alcun obbligo per la P.A. di richiederle effettivamente.

Il valore dell’Accordo Quadro per il Lotto Geografico della Campania è di 76,629 e rotti milioni di euro. Sono risultate aggiudicatari: RESEARCH CONSORZIO STABILE di Salerno; raggruppamento capogruppo ATLANTE di Roma; raggruppamento capogruppo CONSORZIO STABILE MEDIL di Benevento; BRANCACCIO COSTRUZIONI di Napoli; raggruppamento capogruppo GRUPPO PSC di Maratea; raggruppamento capogruppo MATARRESE di Bari; raggruppamento capogruppo M.S.T. MANUTENZIONI & SERVIZI TECNICI di Roma; raggruppamento capogruppo OMNIA SERVITIA di Pescara.

Come si può notare, i Consorzi Stabili sono sempre più protagonisti e riescono ad assolvere al loro ruolo di promozione e sviluppo delle piccole e medie imprese di costruzioni con crescente incisività. Il Consorzio Research, uno dei principali in Italia, che aderisce all’UCSI – Unione dei Consorzi Stabili Italiani, oltre all’accordo quadro per la Campania, ha sottoscritto anche quelli per la Puglia e il Lazio. In Campania, interverrà al Ruggi d’Aragona. Nel Lazio, al San Camillo Forlanini. In Puglia, a Barletta e Trani. Il tutto per circa 30 milioni di euro di affidamenti. Research è ormai una realtà storica della Campania, speriamo che possa fungere da traino per lo sviluppo delle nostre aziende del settore. Uniti si vince.

0 comment