fbpx
Home Napoli Lavori via Acton, via De Gasperi, via Depretis e via Marchese Campodisola

Lavori via Acton, via De Gasperi, via Depretis e via Marchese Campodisola

by Redazione

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa diffuso dall’assessore ai lavori pubblici del Comune di Napoli, Mario Calabrese.

“Sono stati completati oggi (ieri N.d.R.) i lavori su via Acton. In anticipo rispetto ai tempi stabiliti, è stato ripristinato il tracciato originale della strada. La deviazione del tracciato era stata effettuata per consentire la realizzazione dell’uscita Porto della stazione Municipio della linea 1 della Metropolitana.

L’intervento, in particolare, ha consentito di arretrare l’area di cantiere tuttora esistente in piazza Municipio e di eliminare la deviazione presente all’altezza di via Colombo. Le opere sotterranee realizzate, di notevole complessità per l’elevato numero di sottoservizi esistenti e per gli importanti ritrovamenti archeologici, hanno riguardato la realizzazione della struttura del tunnel di collegamento stazione-porto e lo spostamento di importanti e delicatissimi sottoservizi tra cui la dorsale di alimentazione elettrica della città di proprietà della Terna. In superficie, oltre al rifacimento della strada e relativo marciapiede, è stato ricostruito il muretto di confine del porto secondo le disposizioni della Soprintendenza. Continuano i lavori in sotterraneo e nelle aree del porto per ultimare il collegamento nel quale saranno visibili i reperti dell’antico molo.

Nei tempi stabiliti sono stati ultimati anche gli interventi di via De Gasperi, via Depretis e via Marchese Campodisola. Le opere, strategiche e non più procrastinabili per la sicurezza e la mobilità dell’intera area centrale della città, erano stati programmati sulla base dei controlli periodici nonché delle segnalazioni giunte alla Municipalità. Gli interventi hanno interessato il rifacimento dell’intero pacchetto stradale, la sistemazione della rete di smaltimento delle acque bianche, il rifacimento e la risagomatura dei marciapiedi e dei cigli stradali, l’integrazione delle alberature esistenti laddove mancanti (solo in via Depretis) e la risoluzione di alcune problematiche puntuali legati allo stato di conservazione dei sottoservizi esistenti. Infatti, una volta divelta la pavimentazione della strada è emerso un piano di appoggio instabile, compromesso dalle azioni accumulate nel tempo, dai tanti lavori sui sottoservizi e dai tanti condotti, chiusini e manufatti presenti.

La conformazione della rete stradale dell’area e l’analisi degli spostamenti che riguardano la zona di intervento non ha, purtroppo, reso possibile attuare dispositivi di circolazione più efficaci di quelli messi in campo. I lavori comunque sono stati eseguiti a ritmi serrati e, in soli 3 mesi, hanno permesso di riconsegnare alla città tre importanti e strategiche strade del centro cittadino”.

0 comment