fbpx
Home Ambiente Semplificazioni. Italia Nostra contro la Soprintendenza Unica

Semplificazioni. Italia Nostra contro la Soprintendenza Unica

by Redazione
paesaggio

“Non è possibile spargere sul territorio nuovi impianti di estensione dieci volte maggiore di quanto già orrendamente impiantato negli ultimi quindici anni”. E’ l’allarme lanciato da Italia Nostra, che teme che la prospettata istituzione di una Soprintendenza unica possa mettere a rischio l’uso corretto del territorio. Laddove, invece, la legge prevede che l’installazione di impianti a fonti rinnovabili deve avvenire nel rispetto delle esigenze di tutela del patrimonio culturale e del paesaggio, delle aree agricole e forestali, della qualità dell’aria e dei corpi idrici. Nonché delle specifiche competenze dei vari Ministeri coinvolti. Individuando le aree idonee con un procedimento posto a carico delle Regioni.

Senza questi adempimenti, come si intende assicurare la necessaria tutela ambientale? E’ la domanda che pone Italia Nostra, auspicando “l’attivazione concreta della pianificazione paesaggistica, nella quale soltanto potrà individuarsi ogni possibile spazio per soddisfare i veri bisogni”. Quindi, no a troppo superficiali meccanismi di semplificazione.

0 comment