fbpx
Home Campania Regionali Campania: le liste. Campania Libera

Regionali Campania: le liste. Campania Libera

by Giulio Espero

Come era prevedibile, nella folta truppa di liste che appoggeranno la candidatura di Vincenzo De Luca alle prossime elezioni regionali troviamo anche questa volta Campania Libera. Movimento politico, lista civica, partito regionale? Sarà colpa nostra, ma non siamo riusciti a trovare il programma elettorale. Però i candidati schierati, politici di professione, imprenditori e professionisti, sono radicati sul territorio e possono raccogliere molti consensi a prescindere.

Ecco una nostra personale sintesi delle candidature più significative suddivise per provincie.

Napoli

Il vero deus ex machina, lo sanno tutti, è il consigliere uscente Tommaso Casillo da Casoria. Vicepresidente del Consiglio Regionale, già senatore dell’Ulivo nonché sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture nel Governo Prodi. Politico di lungo corso e fortemente radicato sul territorio, benché sconfitto nelle elezioni a sindaco di Casoria alle amministrative del 2008, sembra aver trovato ormai stabilmente all’ombra di De Luca una via sempre incisiva sulle politiche locali dell’area nord di Napoli.

Ci sono però anche due altre candidature notevoli. Parliamo della capolista Erminia Mazzoni, venticinque anni di importante carriera politica alle spalle in qualità di deputata prima e senatrice poi sempre nelle fila del CCD/UDC. Una legislatura come europarlamentare nella compagine del Popolo delle Libertà. Una lunga militanza nel centrodestra che si interrompe in occasione delle regionali del 2015 quando, benché non candidata, appoggia esplicitamente Vincenzo De Luca insieme ad altri fuoriusciti come il senatore Vincenzo d’Anna ed il deputato Arturo Iannaccone.

La candidatura che ha destato più scalpore resta senza ombra di dubbio quella della consigliera uscente di Forza Italia Flora Beneduce che, senza scomporsi più di tanto, ha spiegato alla stampa: “Vincenzo De Luca per me è come l’albero della vita, non è né di sinistra né di destra”. Ha poi aggiunto di non aver bisogno di poltrone: “Sono medico, ho già quella, scomoda, di primario

Da segnalare infine una curiosità circa la candidatura di Fabio Vecchiarino. Benché ex sindaco di San Pietro Infine in provincia di Caserta, risulta schierato nel collegio di Napoli. Forse l’incarico di presidente dell’Unione delle regioni storiche che ricopre da tempo lo ha portato a radicarsi in maniera importante nel tessuto napoletano.

Caserta

La lista pare sia stata curata e ispirata dal deluchiano di ferro Giovanni Cusano. Evidenziamo le candidature dell’ex presidente dell’Ordine degli ingegneri Carlo Raucci, del sindaco del piccolo comune di Ruviano Roberto Cusano, nonché degli ex sindaci di Casaluce (Rany Pagano) e Frignano (Gabriele Piatto).

Salerno

Alla lista salernitana i bene informati danno, anche in caso di vittoria di De Luca, un solo seggio che dovrebbe andare al Consigliere Regionale uscente Nello Fiore che, nei cinque anni all’interno del Consiglio, nonostante le numerose critiche ha mantenuto anche la Presidenza dell’Asis, l’azienda che gestisce l’acquedotto nella provincia di Salerno. Risulta schierata anche Gabriela Bellissimo nota imprenditrice del settore Ho.Re.Ca.

Avellino

Quattro sono i candidati nella provincia di Avellino. Segnaliamo la presenza di Sabino Basso, noto imprenditore nel campo della produzione di olio di qualità ed ex presidente di Confindustria Avellino e di Confindustria Campania.

Benevento

Anche per la provincia sannita un sindaco. Parliamo di Fernando Errico sindaco del paese di San Nicola Manfredi. Con lui la vicesindaca di Moiano, Meccariello Lucia.

0 comment