fbpx
Home Ambiente Italia Nostra in Sicilia sui treni storici

Italia Nostra in Sicilia sui treni storici

by Redazione

 

Oggi andiamo in Sicilia. In treno. La tratta ferroviaria Noto – Pachino diventerà infatti un itinerario turistico e culturale. A comunicarlo è Italia Nostra. Si potrà raggiungere in treno Marzamemi, San Lorenzo, Vendicari, Pachino e Noto evitando gli impatti sull’ambiente generati “dagli insostenibili flussi di visitatori che si riversano nella riserva naturale di Vendicari e nell’ameno borgo marinaro di Marzamemi”.

 

 

Il Governo ha deciso la ripartizione delle risorse per l’attuazione degli interventi del Piano di Investimenti Strategici su siti del patrimonio culturale, edifici e aree naturalistiche, nell’ambito del PNRR. Tra i dodici interventi finanziati figura quello denominato “Percorsi nella storia – Treni storici e itinerari culturali”, a sua volta è articolato in più progetti molti dei quali riguardanti le ferrovie storiche con valenza turistica. Tra questi, finanziati con 62 milioni di euro, vi è appunto la linea Noto-Pachino.

 

Una tratta a binario unico di circa 27 km dalla stazione di Noto, lungo la tratta Siracusa – Ragusa, fino a Pachino. Realizzata nel 1935 e chiusa nel 1986, attualmente ancora in gran parte armata anche se le 8 stazioni versano in stato di abbandono. Tra le opere previste il ponte a tre luci sul Fiume Tellaro (180 metri), il tratto in trincea tra Roveto e Vendicari, la piattaforma girevole da 10 metri nella Stazione di Pachino. Da pochi giorni sono partiti i lavori di ripristino e bonifica delle aree, a cura della Fondazione Ferrovie dello Stato, e la linea dovrebbe andare in esercizio entro i prossimi tre anni.

Esultano le Sezioni di Italia Nostra Val di Noto, Siracusa e Melilli che hanno sostenuto l’iniziativa per anni con raccolte di firme, manifestazioni, convegni e mostre. Anche coinvolgendo la Facoltà di Architettura dell’UniCT e quella di Ingegneria dell’UniBG. Il recupero della storica infrastruttura consentirà di “avviare un processo economico e turistico eco-sostenibile e soprattutto partecipativo con le categorie produttive e imprenditoriali”.

Quindi Italia Nostra chiede ai Comuni di Noto e di Pachino di istituire Osservatorio permanente sulla progettazione ed esecuzione dei lavori della tratta ferroviaria Noto-Pachino al fine di rendere partecipi i cittadini, gli operatori economici e l’associazionismo per prevenire/segnalare eventuali criticità.

0 comment