fbpx
Home COVID 19 Ospedali: ai Consorzi Stabili lavori per 161 milioni di euro

Ospedali: ai Consorzi Stabili lavori per 161 milioni di euro

by Redazione
ospedali

Sono stati aggiudicati i lavori e i servizi per l’attuazione dei Piani di Riorganizzazione della rete ospedaliera nazionale in ottica anti Covid. Il Commissario straordinario Domenico Arcuri ha recentemente sottoscritto i relativi accordi quadro. Stiamo parlando di circa 680 milioni di euro in 4 anni, ripartiti su 21 Lotti Geografici corrispondenti alle Regioni più le Province autonome di Trento e Bolzano, suddivisi a loro volta in Aree Territoriali. Alla spesa per lavori vanno aggiunte quelle per progettazione, direzione lavori e coordinamento della sicurezza nonché verifiche e collaudi.

A leggere con un minimo di attenzione i dati relativi alle aggiudicazioni, uno risalta immediatamente: su 113 Aree Territoriali, ben 26 sono state aggiudicate a Consorzi Stabili. Il 23%. Percentuale simile (24%) se guardiamo agli importi degli affidamenti: oltre 161milioni di euro su 680 totali.

Il dato non è uniforme su tutto il territorio nazionale. In Emilia-Romagna, Trento, Toscana e Valle d’Aosta niente Consorzi Stabili. Uno solo nella grande Lombardia, con 11,7 milioni su 86 (13,6%). Boom invece in Sicilia, dove 6 Aree Territoriali sono andate a Consorzi Stabili per 30,6 milioni di euro pari al 58,8% del totale regionale.

Ecco l’elenco, per Lotti Geografici, dei Consorzi Stabili aggiudicatari con i relativi importi arrotondati.

Abruzzo (11,6 mln)                            Rennova: Teramo (3,1)

Basilicata (7,6)                                   Build: Potenza (3,4)

Calabria (28)                                       Medil e Infratech: Cosenza (11)

                                                        Build: Reggio Calabria (7,9)

Campania (76,6)                                Research: Salerno (13,6)

                                                        Medil e Infratech: Napoli 3 (11,8)

Friuli-Venezia Giulia (12,4)            Imprese Padovane: Trieste 1 (4,7)

Lazio (63,7)                                        Research: Roma 4 (11,5)

                                                        Valori: Roma 2 (7,3)

Liguria (13,9)                                     Unyon: Imperia (1,7)

Lombardia (86,2)                               Valori: Brescia 1 (11,7)

Marche (19,5)                                    Rennova: Pesaro Urbino (5,4)

Molise (4,5)                                        Build: Campobasso (4,5)

Piemonte (60,2)                                 Unyon: Verbanio-Cusio-Ossola (2,4)

Bolzano (0,7)                                      Imprese Padovane: Bolzano (0,7)

Puglia (45,2)                                       Research: Barletta-Trani (6.9)

                                                        Valore Assoluto: Lecce (6,8)

Sardegna (16,6)                                  Medil e Infratech: Cagliari-Nuoro-Oristano-Sud Sardegna (6,6)

Sicilia (52)                                            Valore Assoluto: Catania (10,8)

                                                        Costruendo: Messina (6)

                                                        SQM: Ragusa (5,4)

                                                       Agoraa e Sinergica: Trapani (3,7)

                                                       Valori: Siracusa (3,5)

                                                       Italia: Enna (1,2)

Umbria (18,6)                                    Valore Assoluto: Perugia (6,1)

Veneto (55,5)                                     Imprese Padovane: Belluno (3,6)

Ancora una volta i Consorzi Stabili, che costituiscono una comune struttura di impresa e sommano i requisiti per partecipare alle gare, si dimostrano un utilissimo strumento per unire la flessibilità della piccola impresa alla capacità della grande, rappresentando una garanzia ulteriore per le Stazioni Appaltanti.

0 comment