fbpx
Home In Italia e nel mondo Protom: il talento di cambiare

Protom: il talento di cambiare

Nell’epoca dell’Industria 4.0 la capacità di cambiare, di evolversi, di adattarsi alle esigenze di uno scenario economico e tecnologico in costante mutazione è la condizione necessaria alle aziende per mantenere ed incrementare un sostanziale vantaggio competitivo.

Per Protom il cambiamento non è una scelta, ma un valore insito nel proprio DNA, nonché il cuore della propria mission: essere un “change manager”, in grado di fornire prodotti e servizi che possano supportare i propri Clienti nella progettazione e nella realizzazione di cambiamenti strategici.

L’attuale business di Protom si articola su tre punti cardine: il primo è l’area Advanced Engineering, incentrata sull’Ingegneria dei trasporti; il secondo è l’area IT Solutions, orientata alla realizzazione di progetti, prodotti e servizi ad alto valore aggiunto nell’ambito della Digital Transformation e specializzata nell’implementazione delle cosiddette Enhanching Technologies. Il terzo cardine è costituito dal Knowledge Center, uno spazio dedicato alla progettazione ed erogazione di attività formative ed al trasferimento di know-how e competenze, ritenute il vero e più importante fattore abilitante all’interno di scenari complessi e in continua mutazione, come quello in cui le aziende oggi si muovono.

Sul dialogo continuo e costante tra queste diverse anime si fonda la capacità dell’Azienda di affermarsi sui mercati nazionali ed internazionali come una realtà profondamente multidisciplinare, all’interno della quale, in maniera trasversale spiccano la componente tecnologica e la capacità di coltivare talenti.

Sono proprio i talenti, per Protom, il vero patrimonio competitivo, il motore che dà la spinta per disegnare e realizzare servizi e prodotti ad alto valore aggiunto, raggiungendo obiettivi di eccellenza.

Puntare sul talento è una scelta oggi più che mai vincente, soprattutto alla luce del sempre più rapido diffondersi delle tecnologie abilitanti l’Industria 4.0, che con il loro incedere incessante stanno producendo un vero e proprio cambiamento di paradigma.

Per Protom si tratta di una congiunzione economica e tecnologica unica, che dà l’occasione di rafforzare la propria capacità di imporre sul mercato prodotti e servizi che favoriscano l’implementazione dei processi di digitalizzazione delle imprese, con la qualità e l’affidabilità maturate in oltre due decenni di esperienza nel campo del program e del project management.

Anticipando il trend che vede la Virtual & Augmented Reality, le infrastrutture di rete, l’IoT, insieme a robotica e cibernetica, protagoniste di un percorso di totale cambiamento del nostro modo di vivere, comunicare e lavorare, Protom ha negli ultimi anni investito sempre più risorse per creare un’offerta di soluzioni e prodotti legati alle cutting-edge technologies.

Sarà la capacità di maneggiare, gestire, ma soprattutto trasferire tali tecnologie che nel prossimo futuro farà la differenza per le imprese.

Come testimonia uno studio della European House Ambrosetti, infatti, in Italia i processi di digitalizzazione ed implementazione dell’Industria 4.0 interesseranno, nei prossimi 15 anni, 3 milioni di posti di lavoro. Lo stesso studio evidenzia come ogni posto creato nei settori della tecnologia, delle scienze della vita e della ricerca scientifica, ne generi, in media, altri 2,1. È da queste riflessioni che scaturiscono alcune delle indicazioni date dal Piano Calenda, il quale, sancendo i processi necessari alla digitalizzazione delle imprese italiane, dedica un’attenzione primaria alla necessità di investire in capitale umano, colmando le lacune presenti in termini di competenze digitali ed innovando i percorsi di studio per formare sulle nuove competenze e per trasformare gli studenti di oggi nelle risorse strategiche di domani.

Per Protom l’idea di cambiamento è inscindibile dalla capacità di formare e sviluppare nuove competenze ed è questo che la spinge costantemente ad impegnarsi nell’attrarre, creare ed accogliere talenti, coltivandoli attraverso sistemi di premialità ed ancor più attraverso il coinvolgimento diretto delle risorse nei processi aziendali.

La formazione, in questo senso costituisce un vero e proprio fattore abilitante, la conditio sine qua non di ogni tentativo di crescita e successo che non voglia restare una velleità, ma intenda trasformarsi in un concreto e sostanziale obiettivo.

Contemporaneamente, Protom insiste sempre più su nuovi modelli capaci di trasformare il talento delle proprie risorse in business.

Per questo motivo di recente è stato creato il Noùs Creative Hub, un incubatore di idee all’interno del quale dar vita a progetti innovativi, dalla realizzazione del concept fino alla prototipazione e realizzazione di un business model per la proposta sul mercato. Facendo proprio il paradigma dell’Open Innovation, dunque, Protom continua a promuovere in maniera sempre più decisa un coinvolgimento “dal basso” dei propri collaboratori, investendo sempre più su questo hub, i cui primi risultati si sono rivelati estremamente promettenti.

di Protom Communication&PR Office

0 comment